astound

mercoledì 11 luglio 2012


Mission: poca spesa tanta resa.

Da parecchio tempo sentivo il bisogno di cambiare un pò tecnica, volevo fare illustrazioni meno "dipinte", più tecnicamente semplici, dove il segno delle matite fosse prevalente.
Non volevo abbandonare del tutto l'acrilico ma cercavo un compromesso tra le due tecniche, che mi permettesse di non perdere giornate per realizzare un'unica tavola.
Ho provato diverse soluzioni ma non arrivavo al risultato che avevo in mente.

Trovo inutile fare tanta fatica, visto che gli editori non mi si filano.
Voglio fare belle tavole con uno sforzo più contenuto e che mi dia più soddisfazione.

Dopo innumerevoli esperimenti sono giunta a questo risultato: è semplice, mi piace, mi sono divertita, è luminoso, ci ho messo un pomeriggio.

Che ne dite? :D

3 commenti:

marco ha detto...

bello! mi piace!
Anch'io sto cercando un modo di uscire dallo schema che mi sono imposto in questi anni- ritagliare tocchetti di carta a volte è snervante...insomma anime perse alla ricerca dell'essenziale!

Ciacio ha detto...

ciao! sai che anch'io?? è mesi che provo tecniche diverse, anch'io verso la semplicità delle matite, cerco più freschezza e rapidità (infatti gli schizzi che faccio mi piacciono di più in genere delle tavole finite e rifinite..). ti capisco! la prossima tappa è riprendere in mano gli acquerelli (argh) e abbinarli al segno di matita.. comunque la tua soluzione è bella. baci
sarah k

eleo dp ha detto...

ciao sara! grazie 1000 :)
ho provato anch'io gli acquerelli ma mi annoiavo...